EMAIL:

forumligure@ftsliguria.it

ANNO 2023/2024

PATTO AUTISMO “Vivere la Vita” – in corso

Introduzione

“Nessun uomo è un’isola, completo in sé stesso;
ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto.”
(John Donne)

Vivere in un ambiente facilitatore è condizione essenziale affinché la persona possa vivere con dignità. Il 13 Dicembre 2006 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha redatto una Convenzione che rappresenta, in sintesi, il rapporto tra l’individuo e i suoi diritti in relazione con l’altro attraverso la mediazione del ruolo sociale. In particolare, tra i principi generali, viene posta come fondamentale “la piena ed effettiva partecipazione ed inclusione nella società” e il diritto di tutte le persone con disabilità a vivere nella società con la stessa libertà di scelta degli altri, adottando misure efficaci e adeguate al fine di facilitare il pieno godimento di tale diritto, ampliando il grado di inclusione sociale e la capacità di risposta ai bisogni di tutte le persone disabili, ciascuna con le proprie specificità.
Da queste premesse si evince come, ancora di più per le persone con Disturbo dello Spettro Autistico (ASD), il processo riabilitativo non possa prescindere da azioni che attivino e rinforzino competenze sociali integrandosi con i processi riabilitativi classici.

 

Obiettivi e Finalità per progetto
Il progetto ha l’obiettivo di realizzare interventi di socializzazione a carattere innovativo diretti a favorire l’inclusione sociale delle persone con disturbo dello spettro autistico. In particolare, attraverso questa coprogettazione sperimentale, si vuole lavorare sulle competenze globali dello sviluppo della persona nelle sue diverse fasi di vita ai fini di un’inclusione in ambito scolastico e sociale fino ad arrivare all’acquisizione e al potenziamento delle autonomie specifiche e propedeutiche alla vita autonoma. L’ottica di intervento è dunque quella di mettere in campo una pluralità di azioni diversificate per età, sviluppate a carattere integrato, che portino a risposte personalizzate centrate sulla persona e sul suo contesto di vita in un’ottica più ampia di qualità esistenziale e di autodeterminazione. Gli interventi, inoltre, vogliono contribuire a rinforzare la personalità dei beneficiari e l’incremento del benessere favorendo così la crescita personale attraverso la conoscenza delle proprie predisposizioni, il consolidamento dei propri gusti personali e la possibilità di operare delle scelte autonome.

Destinatari
I destinatari del progetto sono tutte le persone con disturbo dello spettro autistico presenti sul territorio ligure (beneficiari diretti) con particolare attenzione a coloro che si trovano in condizioni di fragilità psico-fisica e relazionale e che presentino difficoltà nella creazione di reti sociali proprio per offrire loro concrete occasioni-opportunità, per la costruzione di un progetto di vita indipendente. Le persone (minori, giovani o adulti) con ASD che potranno sperimentare percorsi di inclusione sociale, con il supporto di adeguati sostegni in base ai bisogni emergenti sono:
– Minori e giovani adulti fino al ventunesimo anno di età
– Adulti e giovani adulti

Descrizione breve Azioni progettuali
La concretizzazione delle azioni progettuali previste passa attraverso la realizzazione di specifiche attività svolte sia a livello regionale che, in particolare, a livello territoriale:
Azione 1 – Co-progettuale LINEA A: percorsi di assistenza alla socializzazione dedicati ai minori e all’età della transizione fino ai 21 anni – “CRESCERE INSIEME”.
Azione 2 – Co-progettuali LINEA B: progetti sperimentali di residenzialità e per l’abitare supportato finalizzati alla promozione del benessere e alla qualità della vita delle persone con disturbo dello spettro autistico – “VIVERE LA VITA”.
Come specificato dalla DGR di riferimento, per poter rispondere in maniera più adeguata possibile ai diversi bisogni e specificità, tutto il lavoro di co-progettazione è stato suddiviso per ambiti territoriali corrispondenti alle 5 ASL liguri. Inoltre, per ciascun ambito di riferimento e per ciascuna LINEA DI AZIONE (A e B) la DGR 205/2023 ha definito il relativo budget progettuale. In ogni ambito di riferimento il referente territoriale ha avuto il compito di coordinare la progettazione specifica e gestire, in stretta sinergia con il capofila regionale, le relazioni con le istituzioni locali, in particolare le ASL e i Distretti Socio Sanitari con cui sono previsti specifici incontri di condivisione per la definizione operativa delle diverse attività.

 

Capofila ATS 

 

  • Numero di Associazioni firmatarie ATS: 46
  • Numero progetti: 21
  • Numero destinatari: 441
  • Numero operatori: 302
  • Numero volontari impegnati: 90
  • Numero Associazioni extra ATS coinvolte: 3
  • Numero istituzioni: 33

IMPORTO TOTALE PROGETTO: 2.836.190,66 €

  • Finanziamento Ministero e Regione Liguria: 2.550.000,00 €
  • Cofinanziamento Associazioni: 286.190,66 €

 

Di seguito il progetto, il dettaglio delle azioni da realizzare e la modellizzazione degli interventi

Vivere la Vita – Delibera Manifestazione d’interesse

Vivere la Vita – Progetto Esecutivo

Vivere la Vita – Griglia di Sintesi azioni

Vivere la Vita – Riepilogo referenti

© 2022 Forum Ligure del Terzo Settore | Vico Falamonica 1/8, 16123 Genova | C.F. 95067840108
Powered by MG Web Marketing